• 0
    Your cart is empty

Mini Dumper

Mini Dumper

26/08/2019

QUALE MOTOCARRIOLA COMPRARE

La motocarriola è una carriola a motore, molto più capiente e solida di quella manuale, insostituibile sia per l’attività lavorativa sia per quella hobbistica.

Le motocarriole sono utili soprattutto in 4 ambiti: in agricoltura, nel giardinaggio, per il trasporto di legname e nell’edilizia.

La loro diffusione è dovuta soprattutto a due vantaggi:

  1. la capacità di trasportare materiali pesanti,
  2. la capacità di movimento autonomo su terreni accidentati.

Per aiutarti a capire quale motocarriola comprare iniziamo a differenziare i modelli per tipologie e caratteristiche principali.

Motocarriola a cingoli o a ruote?

Esistono due grandi tipologie di motocarriole: quelle a cingoli e quelle a ruote.

Se intendi utilizzare la motocarriola in un’impresa edile o per il trasporto di legnami su terreni impervi meglio optare verso un mezzo cingolato che, grazie ai cingoli in gomma e maglie d’acciaio abbinati a carrelli realizzati con sistemi di produzione altamente sofisticati e collaudati, può garantire una perfetta trazione e un’efficienza totale per usi prolungati anche in ambienti difficili.

I modelli più moderni e costosi di questo tipo di motocarriole abbinano a ruote tendicingolo e motrici in ghisa/acciaio anche rulli basculanti e autopulenti con regolazione manuale della tensione del cingolo, garantendo performance al top in qualsiasi condizioni di terreno.

Mini transporter (dumper) ZI-MD500H

Motocarriola cingolata  –Zipper DUMPER ZI-MD500HS




Motocarriole cingolate con presa di forza

Nella tua scelta dovrai fare attenzione se nei modelli di motocarriole cingolate che vedrai è presente o meno la presa di forza, ovvero un innesto a cui è possibile agganciare svariati accessori.

In questo modo passerai da avere in magazzino o in garage una semplice motocarriola ad avere un mezzo d’opera polivalente e adatto a più attività. Infatti, grazie alla presa di forza puoi collegare alla motocarriola turbine o lame da neve, frese, trinciaerba, gru, verricelli, pompe irroratrici e altri accessori.

Motocarriole con atomizzatore

Sei un agricoltore e hai la necessità di lavorare anche su terreni particolarmente impervi? Acquista una motocarriola che ti consenta l’innesto di un atomizzatore con cisterne in vetroresina, indispensabile per il trattamento con antiparassitari e concimi di frutteti e vigneti.

Motocarriole con ruote gommate

Se non hai particolare esigenze lavorative e pensi di utilizzare la tua motocarriola prevalentemente per attività hobbistiche o per lavori di giardinaggio puoi pensare all’acquisto di un modello gommato, che ha un costo minore rispetto alla versione cingolata, ma non consente di trasportare grossi quantitativi di materiali, né di muoverti per lunghe distanze in terreni impervi. 
Caratteristica peculiare di alcuni modelli di motocarriole gommate è la possibilità di sbloccare le ruote, in modo da poter utilizzare il mezzo anche a motore spento come una normale carriola.

Mini transporter (con ruote) ZI-RD300

Mini transporter (con ruote) ZI-RD300



 

Scelta in base al motore

Le motocarriole sono generalmente equipaggiate con motori a 2 o a 4 tempi a benzina.

Le cilindrate possono variare dai 125 cc per le motocarriole gommate ai 200 cc di quelle cingolate.

I propulsori sviluppati da marchi noti come Honda, Mitsubishi o Subarurappresentano il top di gamma nell’ambito delle motocarriole, in quanto appositamente sviluppati per lavori pesanti nel campo dell’edilizia e dell’agricoltura e quindi in grado di reggere l’usura del tempo, dei carichi pesanti e dell’uso su terreni accidentati.

Recentemente la cinese Loncin, altro brand leader nella produzione di motori per questo tipo di mezzi, ha lanciato sul mercato anche un propulsore di 270 cc. Alcuni modelli gommati montano due batterie elettriche al posto del classico motore a scoppio, per offrire un’autonomia d’uso di circa 150 minuti e assicurare, nel contempo, la massima silenziosità ed efficienza, senza i fumi del propulsore a benzina.

Motocarriola a frizione o a trasmissione idrostatica?

Altro aspetto fondamentale delle motocarriole da lavoro è la trasmissione: i modelli con la maggior capacità di carico sono dotati di cambi anche a 4 marce con riduttore, più 2 retromarce sempre con riduttore e sono tutti dotati di trasmissioni idrauliche.

Infatti, nelle trasmissioni idrauliche il rapporto tra potenza e peso degli attuatori è decisamente grande, aspetto che li rende molto utili per impieghi in movimento, quali il trasporto di grandi quantità di materiali o per la movimentazione di sabbia e terra, come avviene per i modelli dotati di pala.

I modelli di motocarriole gommate, invece, non necessitando di una trasmissione così complessa, utilizzano il classico funzionamento a frizione con, generalmente, cambi a 2 rapporti, una marcia avanti e una marcia indietro, regolabili tramite due leve, oltre a un manettino per accelerare.

Portata/capacità di carico

La portata e la capacità di carico delle motocarriole variano a seconda se si tratta di mezzi ruotati o cingolati.

Le motocarriole a ruote generalmente non consentono di trasportare oltre i 300 Kg di materiali, mentre quelle a cingoli permettono di caricare fino a 500 Kg (se dotate di dumper), garantendo in alcuni casi il trasporto di 550 Kg anche su strade e sentieri in pendenza.

Tutti i modelli di motocarriole cingolate (tranne quelle munite di dumper ovviamente) prevedono sponde del cassone estensibili per aumentare considerevolmente le dimensioni del piano di carico, permettendo così di ottimizzare anche i trasporti più voluminosi.

Le motocarriole gommate, invece, sono generalmente equipaggiate con vasche di acciaio zincato con una capacità di carico che varia dagli 80 ai 300 litri.

Ovviamente, vista la grande quantità di materiali trasportabili, tutte le motocarriole cingolate sono dotate di ribaltamento idraulico per facilitare lo scarico, mentre i modelli gommati sono equipaggiati con cassoni a ribaltamento manuale, azionabile mediante una leva.

Motocarriole con cassone dumper per l’edilizia

Un discorso a parte meritano le motocarriole cingolate sviluppate espressamente per l’edilizia ed equipaggiate con dumper e pale autocaricanti. Sono modelli decisamente più robusti e con motori da 12 a 22 cavalli, anche alimentati a diesel, adatti per lavorare su qualsiasi tipo di superficie, grazie alla trasmissione idrostatica.

La pala autocaricante è utile in quanto facilita le operazioni di carico della vasca e ne riduce i tempi.

I modelli più performanti offrono un dumper apribile e scaricabile sui tre lati e non so solo sul frontale, per garantire una maggiore facilità di carico e scaricoanche in spazi ristretti o impervi.

Un’altra versione di motocarriola “edile” prevede l’installazione di una betoniera al posto del dumper, coadiuvata ovviamente dalla pala autocaricante in questo caso ancor più indispensabile. 
Questo tipo di motocarriola, fuori dall’ambito edile, può essere utile anche come mezzo per liberare strade da grandi quantità di neve, in quanto sono in vendita modelli già dotati di spargisale oltre a dumper e pala.

I prezzi delle motocarriole

Dopo aver letto tutte queste informazioni probabilmente avrai un’idea più chiara su quale motocarriola comprare per soddisfare le tue esigenze, ma manca ancora qualcosa: il prezzo.

Per una motocarriola gommata per uso privato o per giardinaggio si può già acquistare un modello affidabile a partire dagli 1000€, che raddoppiano per l’acquisto di un modello gommato spinto da un motore elettrico.

Per un modello cingolato, invece, sono necessari almeno 1600€, che salgono fino a più di 3000€ per i modelli più potenti e con maggiori capacità di carico.

 

Topics

Related products